Blog

Andare a lavorare a Londra

Secondo la leggenda metropolitana, Londra sarebbe uno dei posti preferiti dagli italiani dove trasferirsi, se ci riferiamo al numero di residenti italiani che vivono lì! La capitale britannica promette una vita eccitante, piena di colpi di scena. Questo campo di possibilità molto grandi è probabilmente la ragione per cui questi italiani emigrano, nonostante la triste reputazione della gastronomia inglese e il tempo incerto.

Prima di andare a lavorare a Londra, informiamoci!

Il mercato del lavoro
Con un tasso di disoccupazione del 4,6% a marzo 2018, Londra è una città con posti di lavoro da riempire. Infatti, vi sono annunci di lavoro ovunque, si può trovare lavoro, rivolgendosi ad agenzie come la nostra (Destino Londra), tramite piattaforme di reclutamento online, annunci del Centro per l’impiego più vicino o portando il curriculum direttamente nei vari recruitment centers delle varie aziende londinesi!

I reclutatori di Londra non si fanno molti problemi se non hai un diploma rispetto ai loro omologhi italiani, quindi puoi tentare la fortuna anche senza aver frequentato gli studi. Marco, un laureato italiano, che risiede a Londra da diversi anni, spiega: “Alla fine dei miei studi, ho iniziato a guardare alle offerte di lavoro a Roma e a Londra, e la capitale inglese aveva molte più offerte, in particolare si cercavano persone laureate con la conoscenza della lingua italiana, quello a cui gli inglesi sono interessati, è la tua esperienza professionale e la tua motivazione.

D’altra parte, guarda l’altra lato della medaglia: questo dinamismo del mercato del lavoro si spiega anche con il fatto che possono licenziarti in qualsiasi momento, legalmente. Secondo Marco, il tuo datore di lavoro può darti il Notice con un anticipo di un mese, di una settimana o anche di un giorno. Ma se vuoi fare un lavoro che corrisponda alla tua istruzione superiore, è imperativo avere un buon livello di inglese, per questo motivo, offriamo pacchetti di studio della lingua inglese nei migliori istituti di Londra.

I settori che reclutano
– Ristorazione e ospitalità: stipendio medio di 22K / anno (euro) per uno Chef
– Finanza: stipendio medio di 59K / anno (euro)
– IT: stipendio medio di 45K / anno (euro) per un ingegnere

Vita aziendale
In generale, i dipendenti dovrebbero iniziare la loro giornata alle 9, terminare alle 17:30 e godersi un’ora di pausa pranzo. Marco spiega che, per quanto fosse italiano, era difficile per lui andarsene prima delle 18h30-19h durante i suoi primi mesi di lavoro. Se ora è abituata al ritmo, non fa alcun problema a rimanere un po’in più se il carico di lavoro lo richiede.

Ad ogni modo, sappi che gli straordinari non sono pagati, tranne alcune eccezioni. L’atmosfera lavorativa è studiata ma rilassata. Gli inglesi tendono ad essere meno diretti degli italiani, quindi una comunicazione delicata è essenziale. Il layout all’interno dell’azienda è progettato in modo tale che la comunicazione tra le gerarchie sia il più semplice possibile: in generale, il manager e i suoi manager sono seduti vicini. Il venerdì è un giorno di festa: è consuetudine andare al pub con i colleghi ogni settimana, al momento della pausa o alla fine della giornata, e i Capi offrono da bere.

Per chi?
A Londra, non temere le montagne russe emotive: puoi essere licenziato durante la notte, ma trovare un lavoro immediatamente nei giorni seguenti. La città è fatta per coloro che hanno voglia di avere successo.

Londra offre anche un arsenale di gite culturali (teatro, concerti, ristoranti …), che ti permettono di goderti appieno il tuo tempo libero. Quindi, la capitale britannica è una città per bon bon : se sei più cicala che formica, è meglio. In effetti, la vita a Londra non ti farà risparmiare: se i salari sono spesso più alti che in Italia, anche il costo della vita è più alto.

Il grande vantaggio
– Congedo retribuito equivalente a quello italiano: circa cinque settimane, che possono essere utilizzate quando vuoi. Non c’è bisogno di aspettare un anno, o anche la fine del periodo di prova per chiedere giorni.
– I grandi spazi verdi sparsi nella città, “dove si possono ammirare scoiattoli e cervi, e che non sono affollati in estate”, dice Marco.
– Congedo di maternità di 12 mesi.
– Tutto è possibile: “Conosco un sacco di persone che hanno iniziato come receptionist e che ora sono direttori di dipartimento”, Dice Marco.

I più piccoli
– Il costo della vita può esplodere rapidamente.
– Il trasporto pubblico è molto costoso.
– Se la maggior parte delle consultazioni e delle terapie sono gratuite, puoi aspettare fino a qualche mese per un appuntamento “per questo motivo alcuni ti dicono di rilassarti e di bere una tisana”, dice Marco, cosa che può essere frustrante. È anche molto difficile avere accesso a medici specialisti (per esempio i ginecologi).
– La sicurezza del lavoro è quasi zero (entro un anno di anzianità), i sussidi di disoccupazione sono bassi e di breve durata e difficilmente potrai farti una pensione adeguata.

Informazioni pratiche
– Affitto: Gli sbalorditivi affitti a Londra non sono purtroppo una semplice diceria: consideriamo almeno 1400 euro per un bilocale in una zona centrale, salvo fortuna. Se ci sono molti annunci per appartamenti o coinquilini, ci sono anche molte richieste. Armati di pazienza!
– Il trasporto: Il prezzo della Oyster Card varia tra i 141 euro (la più economica!) Fino a più di 380 euro. Dal momento che non è obbligatorio per la tua azienda rimborsare i tuoi costi di trasporto, devi essere strategico. Se è possibile, aspetta di avere un lavoro stabile prima di prendere il tuo appartamento in modo da poter essere il più vicino possibile al tuo lavoro.

Puoi anche andare in bicicletta se il clima inglese non ti spaventa: puoi noleggiare una bici Boris, che costa 2 sterline. I primi 30 minuti sono gratuiti, e contano 2 sterline per ogni mezz’ora aggiuntiva.
– Salute: Una volta trovato un lavoro, registrati gratuitamente presso il Servizio Sanitario Nazionale e scegli un medico generico nella tua zona. Le consultazioni sono gratuite e la ricetta costa 9,50 euro (in Inghilterra, si paga la ricetta e non i farmaci), che può anche essere gratuita se hai una malattia che richiede un trattamento a lungo termine: avrai quindi il diritto a una carta di esenzione medica valida per cinque anni, che deve essere mostrata in farmacia.

Internet
Conta circa trenta euro al mese, per un abbonamento Internet e una linea telefonica.

Visto
Con il tuo passaporto italiano o carta di identità, non incontrerai alcun problema a vivere nella capitale inglese, anche dopo la Brexit. Tuttavia, per lavorare in Gran Bretagna è necessario un numero di previdenza sociale chiamato NIN. È gratuito per gli europei, ma è necessario fissare un appuntamento per telefono (0800 141 2075 dal Regno Unito) al vostro arrivo per ottenerlo è possibile attendere fino a un mese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *