Blog

Consigli per condividere un’abitazione a Londra o in Inghilterra

Vuoi condividere un’abitazione a Londra o in Inghilterra?

1. Cerca di essere veloce
Sebbene l’offerta sia molto ampia, la richiesta di un appartamento condiviso è ancora maggiore, quindi concentrati esclusivamente sulle offerte che sono state pubblicate nel giorno in cui stai cercando. Non andare al giorno precedente perché sarà una perdita di tempo. Se sono ancora presenti appartamenti pubblicati qualche giorno prima, probabilmente ci sono problemi e nessuno li vuole.

In città come Londra, ci sono più di 300 annunci di appartamenti condivisi al giorno, quindi seleziona quelli che ti interessano maggiormente!

2. Scarta offerte eccessivamente economiche
I prezzi a londra non sono tanto economici, quindi se c’è un appartamento che costa 4 volte meno il prezzo degli altri, è perché c’è qualcosa che non va, si potrebbe per esempio trattare di una truffa. Ad esempio, l’appartamento potrebbe avere problemi gravi, problemi strutturali, o qualche altra cosa, o che si trovi in ​​un’area pericolosa … Ricorda che la domanda è molto alta, perché allora il prezzo di quell’appartamento dovrebbe essere così basso?

3. Calcola bene il prezzo dell’appartamento
I prezzi degli appartamenti in affitto non sono mensili, ma settimanali (in modo che possano sembrare economici). E’ importante sapere come calcolare il prezzo mensile del tuo appartamento condiviso:

Devi moltiplicare il prezzo base per settimana di 52 (numero di settimane in un anno) e poi dividere l’importo per 12 (numero di mesi dell’anno).

4. Prendi in considerazione solo gli annunci che hanno una foto dell’appartamento
Può sembrare ovvio, ma non lo è. Avendo così tanta domanda e offerta, il venditore deve “sforzarsi” per cercare di affittare l’appartamento il prima possibile. Oggigiorno è semplicissimo scattare una foto con il telefono e caricarla su un sito, quindi se non c’è la foto, è perché c’è qualcosa che non va, quindi non perdere tempo.

5. Dai un’occhiata al quartiere dove trovi la casa
La maggior parte delle strade di Londra e altre città in Inghilterra sono disponibili in Google Street View, quindi puoi controllare il vicinato e i dintorni dell’appartamento senza recarti sul posto. In questo modo non perderai tempo ad andare a vedere un appartamento, se non ti piace la zona dove si trova. Inoltre, tramite Google Maps è possibile verificare i servizi disponibili nel quartiere in cui si trova l’appartamento (supermercati, pub, centri commerciali, ecc.).

6. Chiama invece di inviare email
Mentre scrivi l’email, e il proprietario la legge e ti risponde (se lo fa) ti assicuro che l’appartamento sarà già stato affittato. Con una semplice chiamata, controlla se la stanza è ancora disponibile e, in quel caso, prendi un appuntamento con il proprietario per lo stesso giorno o il giorno successivo per vederlo.

7. Informati sui mezzi di trasporto disponibili
So che può essere un po’ difficile, dal momento che non tutto dipende da noi, ma se ci organizziamo da soli, è meglio. Quindi organizza tutto in base alle zone in cui vuoi vedere gli appartamenti, in modo da poter fare un uso migliore di tempo e del denaro. Un quartiere al mattino, un altro al pomeriggio … Il tempo è denaro!

8. Chiedi TUTTO quello che vuoi sapere
Si dice che se ti vergogni, né mangi né pranzi, quindi fai tutte le domande che vuoi sull’appartamento, non importa quanto possano sembrare stupide le cose che vuoi sapere. Ti consiglio di fare una lista e di scrivere i requisiti che l’appartamento deve avere: televisione, internet, stanza con una scrivania, ecc. In modo che quando vai a vederli chiedi tutto al padrone di casa.

Il problema è che tutte queste cose che ora hai molto chiaro, poi in quel momento si dimenticano facilmente, quindi è meglio fare una lista per iscritto e chiedere tutto. E se il padrone di casa va di fretta, meglio non pagare nulla per un appartamento finché non si è sicuri che si potrà essere in grado di vivere al meglio.

9. Tutto deve essere scritto in un contratto
Ovviamente, ci deve sempre essere un contratto scritto per l’affitto dell’appartamento in cui sia i dettagli del padrone di casa e dell’inquilino siano scritti, assieme a tutte le condizioni di pagamento, la durata del contratto, eventuali sanzioni. ecc. Più completo è il contratto, meglio è!

10. Attenzione alle truffe
Forse questo è il punto più importante di tutti. NON DARE SOLDI IN ANTICIPO. Megli stare attenti ed evitare truffe. È molto semplice: prima di firmare il contratto, non si paga niente.

Il deposito viene dato con il primo pagamento mensile una volta firmato il contratto (normalmente il deposito equivale a un mese). Ogni volta che c’è uno scambio di denaro di qualsiasi tipo, deve essere tutto scritto in un contratto.

Una volta trovato il tuo appartamento e firmato il contratto, assicurati di avere i dati corretti del tuo padrone di casa (cellulare, posta, ecc.), Nel caso si abbia bisogno di chiedere qualcosa. Per il resto, benvenuto in quella che sarà sicuramente una delle migliori esperienze della tua vita!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *