Blog

Cosa vedere a Londra in cinque giorni

In questa guida di Londra in cinque giorni percorrerai la maggior parte dei luoghi più conosciuti e affascinanti della città più multiculturale d’Europa.

Cosa vedere a Londra in cinque giorni

Primo giorno a Londra
Iniziamo il nostro tour di cinque giorni a Londra, partendo da Piccadilly Circus, poi giù per Trafalgar Square e Regent Street, continuiamo a camminare attraverso il St. James Park, il parco più bello di Londra, dal quale si arriva a Buckingham Palace per vedere alle 11:00 il famoso cambio della guardia.
L’Abbazia di Westminster, è la prossima tappa della giornata, dove di solito vi sono lunghe code, qualcosa che puoi evitare con il London Pass o il biglietto salta la coda.
Accanto all’abbazia si trova Parliament Square, con le famose cabine telefoniche rosse su uno dei lati, da dove non si può fare a meno di scattare una fotografia per immortalare il momento. Da lì fino alla fine del Westminster Bridge, si può godere una magnifica vista del Big Ben e del Parlamento di Westminster.

In questa zona troverai St. Stephen’s Tavern e The Red Lion, due tipiche osterie inglesi per provare il loro cibo accompagnato da una pinta di birra.

Dall’altro lato del Tamigi potrai salire sulla London eye per godere di uno dei migliori punti panoramici a Londra.

Il primo giorno della guida di Londra in cinque giorni si concluderà con una passeggiata al tramonto lungo le rive del Tamigi fino al Tower Bridge, uno dei posti da non perdere a Londra.

Secondo giorno a Londra
La mattina del secondo giorno a Londra arriva in metropolitana o a piedi a Little Venice. Da questa bellissima zona del canale puoi salire a bordo di una barca che ti porterà nel quartiere di Camden Town, il nostro quartiere preferito di Londra, che si distingue per la sua atmosfera alternativa e il famoso Camden Market, dove non puoi smettere di mangiare in qualsiasi delle sue numerose bancarelle di cibo di strada.

Vicino a Camden si trova la collina di Primrose, una zona verde perfetta per rilassarsi e vedere in lontananza i grattacieli della Londra più finanziaria. Il percorso continua attraverso Regent’s Park, fino a raggiungere il vicolo Warren Mews, uno degli angoli più affascinanti di Londra.
Il passo successivo è visitare Soho, raggiungibile con la metropolitana fino alla vivace Leicester Square o direttamente a piedi mentre si può godere delle vivaci strade di Londra.
Dopo aver passeggiato per Soho, che ci porta naturalmente verso le aree di Carnaby Street e Chinatown, ci si può fermare in uno dei tanti bar e ristoranti di Londra.

Terzo giorno a Londra
Il terzo giorno a Londra inizia con una passeggiata mattutina per Hyde Park, il polmone verde di Londra, se è sabato, puoi visitare l’affascinante quartiere di Notting Hill, per vedere uno dei migliori mercati di Londra, il mercato di Portobello.

In questa zona, il ristorante italiano Portobello Garden Café, è la nostra raccomandazione per mangiare a Portobello Road.

Dopo pranzo ci si avvicina al British Museum con la metropolitana, dove le sale sull’Egitto, su Roma e sulla Grecia ti lasceranno senza parole, mentre entri nella storia più affascinante del mondo.

Anche se i musei di Londra sono gratuiti, in questo caso, una buona opzione è prenotare la visita guidata in italiano per capire la storia che si vive nel museo e non dover fare la coda.

Il percorso prosegue attraverso Neal’s Yard e ancora fino a Covent Garden, uno dei quartieri più famosi di Londra dove puio visitare il suo mercato coperto. All’interno del mercato è possibile provare i famosi hamburger Shake Shack o cenare nei ristoranti The Oystermen for seafood o Flat Iron Covent Gardenmangiare carne, che si trovano tutti e tre nel quartiere di Covent Garden.

Quarto giorno a Londra
Il percorso del quarto giorno a Londra inizia nel quartiere di Shoreditch, dove il mercato di Brick Lane, uno dei mercati più alla moda della città, si tiene ogni domenica.
La visita alla Torre di Londra e al London Bridge, due dei luoghi più iconici di Londra, sono le tappe seguenti su questo percorso, luoghi che siamo certi non dimenticherete mai.
L’ingresso alla Torre di Londra è incluso nel London Pass o puoi prenotare il biglietto salta la coda, all’interno della fortezza vedrai diversi edifici tra cui spicca quello che conserva i Gioielli della Corona.

Dopo aver scattato migliaia di foto del Tower Bridge, andrai al St. Dunstan in the East, un’oasi di pace tra le rovine di un’antica chiesa. A questo punto del percorso si può comprare cibo take away e fare un piccolo picnic nel giardino o mangiare al Burger & Lobster, una curiosa miscela di aragosta e hamburger, che sarà sicuramente uno dei momenti memorabili del viaggio.

Arriverai alla Cattedrale di San Pablo, la chiesa più importante della città, in cui spicca l’enorme cupola. Tieni presente che chiude molto presto, quindi potrebbe essere consigliabile acquistare il biglietto salta coda.
Dopo questa visita attraverserai il Tamigi sul Millennium Bridge, un moderno ponte progettato da Norman Foster, per arrivare all’incredibile punto panoramico della Tate Modern, il moderno museo d’arte di Londra.
Per concludere la giornata ti consigliamo di passeggiare attraverso il bellissimo mercato di Leadenhall, un bellissimo mercato coperto in stile vittoriano, dove ci sono diversi posti dove cenare, anche se ti consigliamo di cenare o bere nel vicino Sky Garden, il miglior punto di vista a Londra.

Cosa vedere a Londra in 5 giorni
L’ultimo giorno dei 5 giorni approfitta della vasta ed efficace rete metropolitana della città per visitare diversi luoghi interessanti che sono più lontani dalla zona più centrale.
La prima tappa sarà la stazione di St. John’s Wood, per vedere il più famoso attraversamento pedonale del mondo, Abbey Road. I Beatles hanno usato questo passaggio pedonale per la copertina di uno dei loro album più noti e non pochi turisti cercano di copiare la foto, a volte persino mettendo in pericolo la loro vita.
In questa strada ci sono anche gli studi in cui è stato registrato il famoso album Abbey Road, che è stato il titolo dell’ultimo album del gruppo.

Dopo aver scattato la tua foto, prendi di nuovo la metropolitana per arrivare al Museo di Storia Naturale, un altro dei nostri musei preferiti a Londra, che mette in risalto le riproduzioni di dinosauri, fossili e un enorme scheletro di balena blu. Un altro museo importante che è molto vicino è il Victoria and Albert Museum, il più grande museo di design e arte del mondo, che puoi visitare se hai tempo.

Il percorso prosegue su Brompton Road fino a raggiungere l’emblematico e lussuoso centro commerciale Harrods. I prezzi dei negozi presenti sono proibitivi, anche se vale la pena entrare per vedere la decorazione degli interni e cercare un souvenir nel negozio di souvenir al piano terra, dove i prezzi sono molto più convenienti.
All’uscita, prendi la metropolitana di nuovo per raggiungere Borough Market, il miglior mercato alimentare di Londra, pieno di negozi dove comprare prodotti freschi di qualità e bancarelle di cibo da tutto il mondo.

Come consiglio ti diciamo che per conoscere la stazione e la linea della metropolitana che devi prendere in qualsiasi momento per raggiungere ogni punto di interesse, usa sempre Google Maps, dove devi solo inserire l’origine e la destinazione, selezionare i trasporti pubblici e vedrai come l’applicazione mostra l’intero percorso della metropolitana.
Dopo pranzo puoi fare un’ultima passeggiata lungo le rive del Tamigi, fermandoti in posti come la bellissima Hay’s Galleria o il Shakespeare’s Globe Theatre, una replica del teatro in cui Shakespeare rappresentava le sue opere più famose. Un altro incantevole angolo vicino al fiume per una buona pinta di birra è Gabriel’s Wharf.

Per dare l’addio a Londra puoi fare una crociera al tramonto sul Tamigi e quindi vedere la città da un’altra prospettiva.
Un piano alternativo per gli amanti dello shopping è a trascorrere il pomeriggio in Oxford Street, la principale via dello shopping a Londra e anche visitare Madame Tussauds.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *